NasoNeb

Finalmente anche in Italia il sistema che ha già risolto ad oltre 50.000 pazienti i problemi di:

  • rinite allergica

  • Sinusite cronica

  • altre patologie

soli 2 minuti di applicazione

Erogazione del farmaco

Consigliato dai professionisti del settore

Da oggi Adatto per uso ANCHE pediatrico,
A PARTIRE DAI 7 ANNI.

Il sistema per la terapia sinusale NasoNeb, a differenza dei comuni aerosol, in appena 2 minuti, eroga il 100% del farmaco, evitandone la diffusione a livello polmonare e azzerando potenzialmente il rischio di complicanze dovute alla presenza di singole particelle

Uso del sistema NasoNeb per la somministrazione di farmaci

Il sistema NasoNeb eroga fino a 15 ml di farmaco, che permane nella cavità nasale.
Garantisce elevate concentrazioni di farmaco ed una significativa permanenza in situ. NasoNeb somministra fino a 71 volte la dose di farmaco erogata mediante irrigazione e nebulizzazione di microparticelle.

Come agisce

Scegli NasoNeb, il sistema che eroga il farmaco in corrispondenza dell'intera cavità nasale senza fluire via.

NASONEB SINUS THERAPY SYSTEM

Dimostrata la deposizione di farmaco lungo tutta la cavità nasale e paranasale.
  • Ottimizzazione di tipo di flusso, volume di liquidi e dimensione delle particelle
  • Producono risultati positivi

Flaconi spray/MDI

Deposizione nella sola sezione frontale della fossa nasale.
Il flusso non è adeguato. La deposizione è limitata alla parte frontale della cavità nasale.

Irrigatori/atomizzatori elettrici

Il liquido nebulizzato penetra in una narice ed esce dalla stessa per defluire in un contenitore ed essere smaltito.
Il flusso è inadeguato. Distribuzione del farmaco limitata all'antro. Non oltre il 10% del farmaco resta in sito.

Nebulizzatore polmonare/aerosol

I primi nebulizzatori nasali sono nebulizzatori polmonari adattati per il naso. Generano microparticelle leggere (3-5 microns) trasportate fino ai polmoni dal flusso d'aria inalato. Sospensioni e farmaci non sterili erogati nelle basse vie aeree possono causare danni ai polmoni.
Solo fino al 3% del farmaco si deposita nella cavità nasale.
18-20% di deposizione di farmaco nel sistema polmonare.

Parola al Professore Paolo Castelnuovo in intervista su La7

Regalati la salute!
Acquista ora e
risparmi fino al

NasoNeb eroga fino a 71 volte più medicazione rispetto alla concorrenza

Sistema NasoNeb Irrigatori Nebulizzatori di particelle di dimensioni ridotte
Esempio di dosaggio 0,5 0,5 0,5
Percentuale trattenuta 100% 2,8% 3%
Dose effettiva (mg) 0,5 0,014 0,015

NasoNeb è particolarmente indicato in:

  • Pazienti non chirurgici che presentano escara ed infezioni e nel postoperatorio
  • Pazienti con polipi nasali ricorrenti.
  • Pazienti non chirurgici con storie di insuccesso di terapie (per intolleranza o altro).
  • Pazienti che soffrono di rinite allergica recalcitrante.
  • Pazienti che soffrono di anosmia.

Imitato da molti
Unico nella potenza e nell’efficacia.

Oggi ancora più leggero, efficace e alla portata di tutti.

I vantaggi:

  • Particelle di ampie dimensioni sono concepite per permanere nelle cavità dei seni nasali e paranasali senza essere deposte a livello polmonare.
  • Un flusso d’aria con pressione positiva trasporta la soluzione nebulizzata in profondità nelle cavità dei seni nasali e paranasali, garantendo una deposizione ampia, pur risultando confortevole per l’utilizzatore.
  • Il volume dei liquidi da 0.2 ml a 15 ml assicura un’elevata concentrazione di farmaco che permane nella cavità nasale.
  • La rapida somministrazione di uno o più farmaci in una sessione singola della durata di 1-2 minuti garantisce una gestione semplice che non interferisce con le attività quotidiane del paziente.

Rinite cronica

La rinite cronica è un’infiammazione del naso che si protrae per un tempo molto lungo, a volte per diverse settimane o mesi, e può essere di natura allergica e non allergica.

I sintomi più comuni sono facilmente distinguibili: prurito, starnuti, congestione nasale. Esistono poi altri sintomi, di natura allergica, come il prurito alle orecchie e alla gola, gli occhi rossi, una frequente lacrimazione, tosse, sensazione di stanchezza, perdita di concentrazione, mancanza di energia, perdita di sonno e mal di testa.

Le persone che soffrono di rinite cronica allergica hanno la tendenza a soffrire maggiormente di asma e di eczema. La rinite allergica stagionale (la c.d. “febbre da fieno”) è invece di norma causata dai pollini presenti nell’aria.

Riconoscere una rinite cronica non allergica, e quindi formulare una chiara diagnosi, non è un compito semplice, ma se prima sembrava difficile orientarsi in questo campo, di recente è stato possibile procedere con la classificazione di alcune di queste riniti. Diventa importante per il paziente effettuare un’analisi delle cellule nasali (citologica) per individuare quelle che possono rappresentare una minaccia per il corretto funzionamento del nostro naso.

Accanto ai tradizionali metodi che consigliano di associare alcuni farmaci impiegati contro la rinite allergica a lavaggi nasali con soluzioni saline isotoniche o acque termali sulfuree, fa il suo ingresso una novità: il nebulizzatore di farmaco capace di erogare il farmaco al 100% in soli 2 minuti.

Poliposi

I polipi nasali sono neoformazioni della mucosa nasale che occupano gli spazi respiratori del naso e dei seni paranasali (frontali, mascellari).

La poliposi nasale è una malattia cronica recidivante, nella maggior parte dei casi si tratta di tumori benigni.

Si associa spesso ad altre malattie che impediscono la corretta respirazione nasale (ipertrofia dei turbinati, deviazione del setto, sinusite), a malattie allergiche (rinite allergica) o a malattie dei bronchi (asma).

Tra i sintomi più comuni della presenza di polipi nasali si possono annoverare:
  • Persistente naso chiuso
  • Gocciolamento dal naso
  • Diminuzione o perdita del senso dell’olfatto
  • Perdita del senso del gusto
  • Dolore facciale o mal di testa
  • Russamento
  • Prurito intorno agli occhi
Se si avvertono questi sintomi è preferibile consultare uno specialista (medico otorinolaringoiatra) per test diagnostici o di trattamento.

La poliposi nasale può essere curata con farmaci, con intervento ambulatoriale (radiofrequenza, laser) o con chirurgia tradizionale.

L’obiettivo della terapia è quello di ridurre le dimensioni dei polipi o di eliminarli del tutto e di curare i relativi disturbi (come le allergie) che possono contribuire a sviluppare un’infiammazione cronica nella cavità e nei seni nasali.

Accanto ai tradizionali metodi, fa il suo ingresso una novità: il nebulizzatore di farmaco capace di erogare il farmaco al 100% in soli 2 minuti.

Regalati la salute!
Acquista ora e
risparmi fino al

ECCO COME UTILIZZARE NASONEB: SEGUI IL TUTORIAL E SCOPRI COME È FACILE UTILIZZARLO

Distributore esclusivo per l'italia

C.F. 08374040585 - P.IVA 02037841000
Via Portuense, 949/a - 00148 Roma
Tel. +39 06 65671922 r.a. - Fax +39 06 65670255
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.vedise.it
Privacy policy